SILENZIO…PARLA IL RIDE-FREE!!!

Sommario

*      Il pensiero comune

*      Collegamenti preferiti

*      Indirizzi

 

Il pensiero comune

Lo dedico a voi,che trovate qualsiasi scusa per poter uscire in bici,che bidonate la donna e già sapete che vi aspettano tre giorni di zerbino umano o che la mandate a ca...re perchè si sta allargando troppo e diventa più invadente di un testimone di Geova la domenica mattina.

Lo dedico a voi,che dopo cinque ore con le chiappe sulla sella avete la scimmia da alcolizzato e vi attaccate al primo fusto di weiss,che fate fatica a prendere sonno se l'indomani vi aspetta la giornata giusta ( con gli amici giusti ).Lo dedico a voi che la sera,prima di andare a letto date un occhio alla bimba con profondo affetto e la sera dopo la riponete con profondo rispetto,perchè solo lei sa che cosa avete visto o fatto.Lo dedico a voi che vi guardate settecentottantacinque volte il catalogo con la bici dei vostri sogni e vi decidete a comprarla solo alla millequattrocentesima volta.Lo dedico a voi che quando siete in giro in macchina e vedete un biker gli fate un'ecografia,lo dedico ai crosscountristi che hanno la mania di guardare la gamba depilata per vedere quanto uno si allena,lo dedico a tutti quelli che hanno demolito l'interno della propria macchina caricandoci la bici,a tutti quelli che se la portano nella stanza dell'albergo e se la mettono di fianco al televisore,a tutti quelli che cambiano un pezzo alla settimana pensando di andare più forte e a quelli che hanno lo stesso rottame da una vita e continuano a spaccare le chiappe altrui,ai precisini che mettono gli adesivi con cura maniacale,a quelli che le danno un nome,a quelli che rimandano da settimane la sostituzione delle pastiglie e sul più bello si accorgono che il rumore che sentono è quello del metallo contro il metallo,a quelli che mettono 25 toppe sulle camere d'aria ma non ne comprano una nuova,a quelli che a fine discesa si guardano negli occhi senza parlare perchè già sanno,a quelli che comprano i jeans nuovi di pacca e li griffano all'istante con la guarnitura,a quelli che passano tutta la notte a sistemare la bici dell'amico che non capisce una mazza di bici,a quelli che vivono momenti d'angoscia quando fanno provare la loro bimba,alle donne che ci sentono parlare di bici per ore,a quelli che conservano ancora la prima Saltafoss,a quelli che si sparano centinaia di km di macchina per andare ad un raduno,a TUTTI quelli che raccattano schifezze dai boschi,a quelli che gli scoppia il freno davanti alla prima discesa,a quelli che si comprano le riviste straniere e non sanno una parola,ai clienti del negozio del mio amico Valerio che provano guanti e casco al contrario,a quelli che spalano terra per ore e ore,alle migliaia di persone che hanno le protezioni che sanno di capra morta.

E' un mondo strano quello di noi biker,è un mondo che mi piace.Queste foto sono tra le centinaia che mi riempiono il cassetto della scrivania,che mi comunicano libertà,la libertà che ognuno di noi spero non perda mai,la libertà che in molti devono ancora conquistare,la libertà di spegnere il computer e andare a fare un giro in bici.

 

Torna all'inizio

Collegamenti preferiti

*      Uno Straforini “ speciale “!

*      Una grande passione musicale!

*      Di Renato c’è né uno solo

*      L’azienda delle aziende

*      Meglio non pagare..

                                                                                           

 

Torna all'inizio

Indirizzi

Indirizzo di posta elettronica

Indirizzo Web

Ma quale indirizzo…ci sei già!..Ha!Ha!

Telefono ufficio

Riservato ai e alle bikers!!

 

Torna all'inizio

 

Ultima modifica: <!--webbot bot="Timestamp"
        s-type="REGENERATED" s-format="%d/%m/%Y" -->

                                                 

                                                       

 

                                                        Cicli GreenBike

                                                                           Cavenago B.za – MI –